Sanificazione robotica. Messo a punto un robot per la prevenzione da Covid-19

Sanificazione robotica

In un periodo di prevenzione come quello che sta attraversando buona parte dei paesi europei e non, quale modo migliore di provvedere alla sanificazione – oramai richiesta da molti locali commerciali – attraverso un . Futura Steryl King è il suo nome. Si tratta dell’invenzione di due ingegneri umbri, Giancarlo Caldari e Giovanni Giogli, la cui idea di sanificazione robotica ha generato un vero e proprio androide dal peso di ottanta chili dotato della facoltà di muoversi con un carico di radiazioni uvc, finalizzato a sanificare tutto ciò che lo circonda.

Sanificazione robotica

“L’idea della sanificazione robotica, nata durante il periodo del lockdown, si è concretizzata sulla base della necessità di sanificare superfici piuttosto ampie – hanno dichiarato i due creatori –. Oltre naturalmente la conoscenza approfondita di tecnologie avanzate e dei sistemi disponibili sul mercato, che ci ha permesso in poco più di un mese di sviluppare il nostro prodotto. Il robot mobile che abbiamo scelto è un prodotto industriale affidabile, affermato che muoveva i suoi primi passi circa un decennio fa”.

Secondo le valutazioni dei due ingegneri, il robot inizialmente è stato progettato per una durata di autonomi pari a due ore che – a giudicare dagli studi in continuo svolgimento – dovrebbero essere prolungate a quattro. Spiegano infatti i due umbri: “È importante rilevare che anche se non si raggiungono livelli di sterilizzazione da sala operatoria, negli ambienti come uffici, supermercati, magazzini, linee di produzione si ottengono risultati migliori della normale sanificazione a mano”.

Vai alla sezione Tecnologia e scopri altri articoli! Seguici anche su Facebook!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *